Polizia Municipale. Controlli nelle zone della Movida nel fine settimana: Stazione Centrale, corso dei Mille e Borgo Vecchio. Sanzionati i trasgressori

(data pubblicazione 14 Luglio 2021)
Foto

Nel fine settimana, durante l’espletamento della loro attività a tutela della salute dei cittadini relativamente alla somministrazione e vendita di alimenti e bevande, gli agenti del Nucleo Attività Produttive hanno effettuato controlli in diversi luoghi della Movida.

All’atto del controllo ispettivo di tre locali, privi di denominazione d'insegna, ma aperti al pubblico, nei pressi della Stazione Centrale (via Rocco Pirri e via Torino) e in corso dei Mille, gli agenti operanti hanno riscontrato che erano sprovvisti dei prescritti titoli autorizzativi.

I primi due non erano in possesso della SCIA per somministrazione di alimenti e bevande e il terzo della SCIA per la vendita di alimenti pronti e bevande. Inoltre, tutti e tre erano privi della Registrazione Sanitaria.

Sono state comminate le relative sanzioni di 5.000 e 3.098 euro per la mancanza della SCIA e i tre esercizi commerciali sono stati posti sotto sequestro cautelare amministrativo con affissione di sigilli, e di 3.000 euro per la mancanza di Registrazione Sanitaria, con immediata interruzione delle attività.

Un altro controllo ha riguardato un market di via Dello Spezio (Borgo Vecchio) dove è stata accertata la vendita per asporto dopo le ore 21.00, di bevande in bottiglie di vetro, sebbene vietato dall'Ordinanza del sindaco n°92 del 11/06/2021, elevando un verbale di euro 500.

Inoltre, il market risultava privo del prescritto Piano di Autocontrollo HACCP (piano che contiene l’insieme delle misure da adottare per garantire la sicurezza igienica e l’integrità dei prodotti alimentari) e sanzionato con verbale di 2.000 euro.

Infine, poiché non erano assicurate la completa pulizia e le condizioni di igiene a causa dei rifiuti derivanti dall’attività nello spazio antistante il locale, è stata elevata sanzione di euro 150 per la violazione dell’art. 4 c. 1 della L. 94/2009. Il market presentava anche gravi ed evidenti carenze igienico sanitarie strutturali, e per questo sanzionato con verbale di euro 2.000; un ulteriore verbale di euro 860,67 è stato contestato per aver omesso di esporre al pubblico i prezzi per la vendita al dettaglio negli scaffali.

Potrebbero interessarti
X

Ti è stata utile questa pagina?

Informativa privacy

Invia
Ti è stata utile questa pagina?
Per valutare questa pagina devi essere registrato  (Accedi)