TRAM. Dichiarazione gruppo Italia Viva

Notizie (data pubblicazione 26 Novembre 2021)
Foto

“Il consiglio comunale non ha fermato il tram, né la linea A, per il semplice fatto che il progetto è ancora in alto mare e non sarebbe comunque arrivato a gara nei tempi previsti: la tratta è stata soltanto stralciata, non eliminata, ma l’arroganza acceca chi blatera d’altro e prova a mascherare i propri fallimenti. Basta prese in giro alla città, basta insulti gratuiti da parte di chi cerca solo consenso per la campagna elettorale. Il consiglio comunale ha responsabilmente approvato il piano triennale delle opere pubbliche ma si tratta di un piano vecchio, già scaduto e che non sbloccherà purtroppo nulla, nonostante i mirabolanti annunci dell’Amministrazione. I 198 milioni per le tratte A, B e C non sono stati impegnati perché il progetto presenta numerose criticità e per i mostruosi ritardi accumulati; le somme comunque sono ancora a disposizione, non sono andate perse né si è prodotto un danno erariale, esattamente così come non si provoca tutte le volte che si stralcia una porzione d’opera. Il sindaco Orlando piuttosto spieghi perché il piano del 2020 è stato presentato a marzo 2021 e perché di quello del 2021 a oggi non c’è traccia; perché il bilancio 2020 è stato presentato il 24 dicembre dello scorso anno e perché del bilancio di previsione 2021 non si hanno notizie. La programmazione è una cosa seria e se Palermo perderà fondi sarà solo per colpa di questa Amministrazione che va avanti a passo di lumaca”.

Lo hanno dichiarato i consiglieri comunali di Italia Viva, Dario Chinnici, Francesco Bertolino, Paolo Caracausi, Carlo Di Pisa e Salvatore Orlando.

X

Ti è stata utile questa pagina?

Informativa privacy

Invia
Ti è stata utile questa pagina?
Per valutare questa pagina devi essere registrato  (Accedi)