Piano triennale. Sinistra comune: "Atto di programmazione necessario per il bene della città"

Notizie (data pubblicazione 07 Agosto 2021)
Foto

"Il piano triennale delle opere pubbliche è un atto di programmazione necessario, dalla cui approvazione dipende la possibilità per il nostro Comune di portare avanti opere importanti per la nostra città in tema di efficientamento energetico e di edilizia scolastica, ma anche di non perdere risorse ingentissime come quelle per le nuove tratte del TRAM. Centinaia di milioni di euro che dovrebbero cambiare il volto della nostra città, portando finalmente al completamento un’opera che sarà una vera, democratica ed ecologica alternativa al veicolo privato.

Il Consiglio comunale deve tornare su quest’atto e prepararsi ad analizzare il piano 21/23. Non essendoci una maggioranza politica è naturale che l’atto possa essere discusso o modificato; ma certamente non ha avuto alcun senso logico e politico una bocciatura che significa, solamente, fare pagare ai cittadini le beghe fra le forze politiche alla città.

Anche i sindacati confederali, uniti, ci avevano chiesto di tornare sull’atto e di approvarlo. Adesso con il parere positivo del Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici sulle linee A-B-C del tram non farlo sarebbe un vero torto alla città e ai suoi cittadini".

Lo dichiarano i consiglieri di Sinistra Comune Barbara Evola, Fausto Melluso, Katia Orlando e Marcello Susinno.

X

Ti è stata utile questa pagina?

Informativa privacy

Invia
Ti è stata utile questa pagina?
Per valutare questa pagina devi essere registrato  (Accedi)