Tari. Dario Chinnici: "Italia Viva non consentirà che i cittadini paghino un solo euro in più"

Notizie (data pubblicazione 18 Maggio 2021)
Foto

“Se l’assessore Sergio Marino vuole aumentare le tasse ai palermitani in piena pandemia per coprire i propri fallimenti, sappia che faremole barricate in Consiglio comunale: Italia Viva non consentirà che i cittadini paghino un solo euro in più, né permetteremo che si strumentalizzino i lavoratori. L'innalzamento della Tari è legato unicamente all’incapacità di questa Amministrazione e di chi, neglianni, ha avuto la delega all'Ambiente e ai rapporti con la partecipata. Se oggi la Rap è ancora in piedi, è grazie al grande senso di
responsabilità di chi, come Italia Viva, nel giugno 2020 ha votato undebito fuori bilancio da 9,7 milioni di euro, mentre oggi il sindaco Orlando chiede di aumentare la Tari di nove
milioni l'anno per i prossimi tre anni, pura follia per una cittàsporca e con una discarica satura. Le uniche dichiarazioni pericolose sono quelle di Marino che in Consiglio comunale ha negato un aumentodella Tari, salvo poi smentirsi da solo, e in Aula ha addirittura negato di conoscere i dettagli di un Pef ben noto all'Amministrazione attiva. Nessuno pensi di mettere le mani nelle tasche deipalermitani”.

Lo dichiara il consigliere e capogruppo di Italia Viva in Consiglio comunale, Dario Chinnici.

X

Ti è stata utile questa pagina?

Informativa privacy

Invia
Ti è stata utile questa pagina?
Per valutare questa pagina devi essere registrato  (Accedi)